La complessità del senso
15 11 2018

L’idea di Antonio Albanese


Cetto La Qualunque

Clicca sulla foto per il sito del Partito du Pilu

 

Pronto il film di Giulio Manfredonia

Qualunquemente

Antonio Albanese è Cetto La Qualunque

L’imprenditore calabrese corrotto, depravato e ignorante, disprezza la natura, la democrazia e soprattutto le donne.
Al ritorno in Italia dopo una lunga latitanza all’estero, i suoi vecchi amici lo informano che le sue proprietà sono minacciate
da un’inarrestabile ondata di legalità che sta invadendo la loro cittadina e che le prossime elezioni potrebbero avere come esito
la nomina a sindaco di Giovanni De Santis, “pericoloso” paladino dei diritti. Cetto decide di scendere in campo
e, al grido di più pilu e cemento armato, cercherà di garantire il legittimo diritto all’illegalità.

«È incredibile – dice Albanese – come i Cetto La Qualunque siano stati votati e come continuino a essere votati.
La cosa curiosa è che con questo film noi non abbiamo inventato niente.
E di questo chiediamo scusa al pubblico!»

Print Friendly

4 dicembre 2010