La complessità del senso
21 11 2018

Ostia, Filmare corto

festival_filmarefestival 

La nona edizione della rassegna si svolge l’8-9-luglio 2009 sul litorale romano presso il multiplex CINELAND di Ostia per offrire un’importante vetrina ai giovani cineasti italiani ed internazionali e promuovere il territorio di Ostia come vivo polo della Settima Arte.

 

Giovanni Veronesi ha accolto con favore l’invito a presiedere questa  nuova edizione della manifestazione diretta da Donatella Zapelloni. Ad accompagnare il regista, autore di pellicole di successo come Manuale d’amore e Italians, è una giuria di esperti composta da Massimiliano Camaiti (vincitore 8a edizione Filmare Festival), Barbara Folchitto (attrice), Gianni Maritati (giornalista scrittore resp. TG1 Rai spettacolo), Paola Pau (resp. Area sud Biblioteche di Roma), Jacopo Werther Selvi (regista emergente) e Paolo Zapelloni (programmista regista Rai, esperto di media) con la quale si è già riunito per decretare la rosa dei finalisti fra le oltre cento opere pervenute dall’Italia e dall’estero. Veronesi ha espresso un parere più che positivo per il livello tecnico e professionale raggiunto dai corti in concorso ma ha esortato a dare più spazio e più forza alla creatività, a quell’idea folgorante che a suo avviso deve avere un corto di successo e che la macchina da presa deve riuscire a rappresentare nel più breve tempo possibile attraverso, tra l’altro, una sana dose di ironia.   


Le opere in lizza
per il miglior corto internazionale, la migliore fotografia, il miglior interprete, la migliore sceneggiatura ed il corto più votato dalla giuria popolare presente in sala durante il Festival sono state così annunciate dal Direttore Artistico e Barbara Folchitto. Ad approdare sui grandi schermi del Cineland  saranno:

 

CAMERA OSCURA di Ermete Ricci

IO PARLO! di Marco Gianfreda

LOST IN MONTANARO di Andrea Canepari

NON VEDO L’ORA DI GIOCARE di Giacomo Mondadori

OF BEST INTENTIONS di Brian Durnin

 

ORBITE di Adriano Valerio

la PISTOLA di Enrico Ranzanici

PORQUE HAY COSA QUE NUNCA SE OLVIDAN di Lucas Figueroa

TRENI STRETTAMENTE RISERVATI di Emanuele Scaringi

WHATEVER TURNS YOU ON di Declan Cassidy   

 

Il programma della manifestazione si articola in due giornate. Per mercoledì 8 luglio sono previste proiezioni continue delle opere finaliste dalle 18:00 alle 24:00; il 9 luglio le proiezioni saranno dalle 18:00 alle 20:00 e a seguire, alle ore 21:00, avrà luogo la cerimonia di premiazione alla presenza di personalità del mondo culturale, politico e dello spettacolo.

 

Diversi i premi previsti per i vincitori di Filmare Festival 2009 che, rispetto alla precedenti edizioni, è caratterizzato da  un’unica sezione a tema libero. Pertanto, oltre a contributi in materiale cinematografico gentilmente offerti da importanti sponsor tra cui Technicolor e Daylight, i corti vincitori saranno mandati in onda da Canale 10 e accederanno di diritto alle selezioni ufficiali del KERRY FILM FESTIVAL d’Irlanda .

 

Il gemellaggio con l’autorevole rassegna diretta da Jason O’Mahony, che per l’edizione 2008 ha avuto in giuria un irlandese doc come Liam Neeson, testimonia quanto il Filmare Festival sia da sempre attento a monitorare  e soprattutto promuovere il linguaggio emergente fra i giovani talenti (tanti i partecipanti che sono oramai registi affermati come Genovese e Miniero, vincitori della quarta edizione o attori come Guido Caprino, sorpresa televisiva dell’anno col “Commissario Manara” che vinse la sesta edizione, e molti altri).  

 

Sempre nell’ottica della promozione e della circuitazione dei cortometraggi, il Direttore Artistico ha illustrato poi altre due importanti iniziative: l’istituzione di un Fondo dei migliori corti del Festival lidense, presso la Biblioteca Elsa Morante di Ostia, per far si che un sempre più ampio bacino di utenti possa fruire delle opere  brevi (scelta naturale visto che le Biblioteche di Roma patrocinano la kermesse) e una rassegna autunnale di corti presso il Bibliocaffè di via ostiense durante la quale saranno organizzati incontri con gli autori.

 

L’evento è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

________________________________

Filmare Festival del cortometraggio è organizzato dall’associazione Isabella Ossicini con il sostegno del Comune di Roma – Assessorato alle politiche culturali e della comunicazione, il patrocinio della Regione Lazio e delle Biblioteche di Roma e la collaborazione del XIII Municipio.

Print Friendly

7 luglio 2009