La complessità del senso
22 11 2018

Modena, personale Monteiro

  

João giullare di Dio

Tutto il cinema di João César Monteiro

news_monteiro.jpg

Undici lungometraggi, due mediometraggi ed un cortometraggio praticamente inediti in Italia (a parte due film)
undici serate da martedì 13 novembre a mercoledì 5 dicembre alla sala Truffaut di Modena
nell’ambito della stagione cinematografica 2007-2008

 

La rassegna João giullare di Dio – Tutto il cinema di João César Monteiro, curata dai critici Francesco Giarrusso, Pierpaolo Loffreda e Alberto Morsiani (autori anche della monografia di 300 pagine, la prima in assoluto sul regista, in uscita a metà novembre per le edizioni Cineforum-Eds), vuole rendere omaggio ad uno degli uomini di cinema e di cultura europei (il portoghese Monteiro è stato anche sceneggiatore, attore, critico cinematografico e scrittore) più singolari e geniali, presentando per la prima volta al mondo al di fuori del Portogallo una retrospettiva completa di tutti i suoi film in versione originale, sottotitolati per l’occasione.

La produzione di Monteiro è difficilmente etichettabile. Profondamente lusitano, il suo cinema è ermetico, a tratti sgradevole nella sua iconoclastica e burlesca critica alla società benpensante, a tratti incomprensibile nella sua autoreferenzialità, ma sempre e comunque affascinante, anche quando realizza un film totalmente privo di immagini come Branca de Neve. Il genio della sua opera lo rende uno dei più grandi autori della storia del cinema portoghese ed europeo.

L’evento si svolge con la collaborazione e il supporto della Cinemateca Portuguesa di Lisbona e di Lusomundo Audiovisuais, ed è stata realizzata grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

* Apertura martedì 13 novembre con la proiezione di uno dei film di Monteiro più famosi, Ricordi della casa gialla (Recordações da Casa Amarela), prima parte della trilogia detta di João de Deus dal nome del protagonista interpretato dallo stesso Monteiro, e vincitore del Leone d’argento a Venezia nel 1989. Prima della proiezione, alle ore 21, presentazione della rassegna e del volume su Monteiro.

* Mercoledì 21 novembre, prima della proiezione di Veredas, in programma un incontro con la regista Margarida Gil, moglie, attrice e assistente alla regia di João César Monteiro. Ha partecipato come attrice in Vai e vem, Veredas, Que farei eu com esta espada e come assistente alla regia in Silvestre e Fragmentos de Um Filme Esmola – A Sagrada Família. Come regista ha realizzato, tra l’altro, Adriana (2005), O Anjo da Guarda (1999), Maria (1996), Rosa Negra (1992), Relaçao Fiel e verdadeira (1989), Para todo o serviço (1975).

__________________________

Sala Truffaut – via degli Adelardi 4 – 41100 Modena

Print Friendly

11 novembre 2007