La complessità del senso
15 11 2018

Angelina Jolie: Sparo e uccido senza emozioni

 

dicono_angelinajolie.jpg

Lara Croft? Pensatela più dinamica, estrema.
Ha ancora a che fare con strane sette dai contorni storici un po’ misteriosi.
Nel 2001, gli Illuminati di Tomb Raider erano suoi nemici.
Ora Angelina Jolie è al fianco di Morgan Freeman, gran vecchio della millenaria Confraternita,
fabbrica di imbattibili killer superenergetici, in lotta con i destini dell’umanità.

 

dicono_angelinajolie2.jpg 

Il suo nome è Fox, il look è sfavillante, il suo bolide rosso non bada ad ostacoli.
Il film è Wanted, esordio hollywoodiano del regista russo Timur Bekmambetov (I guardiani della notte, I guardiani del giorno).
Prestazioni atletiche sbalorditive (gli effetti fanno miracoli), Angelina vive in una realtà parallela
e si diverte a muoversi “sopra le righe”. A sparare e uccidere non ci pensa un attimo.
«Fox – dice – è un personaggio che agisce senza provare emozioni, fa ciò che deve fare e basta».

Una donna senza coscienza?
Non esageriamo: «Il film non va preso troppo sul serio, è fatto per divertire».

Print Friendly

2 luglio 2008