La complessità del senso
14 11 2018

Oscar 2013, è Cesare deve morire il candidato italiano

Cesare deve morire, di Paolo e Vittorio Taviani,
è candidato a rappresentare il cinema italiano
nella corsa agli Oscar 2013. Lo ha deciso
la Commissione di Selezione istituita presso l’Anica
su incarico dell’Academy Award e composta da
Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Francesco Bruni,
Martha Capello, Valerio De Paolis, Piera Detassis,
Nicola Giuliano, Fulvio Lucisano, Paolo Mereghetti.

 

Il film dei Taviani, già Orso d’Oro a Berlino, ha vinto la concorrenza
degli altri 9 titoli della selezione iniziale:

Bella addormentata di Marco Bellocchio 
Diaz di Daniele Vicari
È stato il figlio di Daniele Ciprì
Gli equilibristi di Ivano De Matteo
Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati
La-bas, Educazione criminale di Guido Lombardi 
Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek
Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone
Reality di Matteo Garrone.

Il film dei Taviani dovrà ora entrare nella cinquina
delle opere candidate all’Oscar come film straniero.
Le Nomination saranno annunciate il 10 gennaio 2013.
La consegna degli Oscar è fissata per il 24 febbraio.
Cesare deve morire parteciperà intanto 
al Festival di New York (28 settembre – 14 ottobre).

Print Friendly

26 settembre 2012