La complessità del senso
17 11 2018

Shanghai, In concorso Fiori e Manfredonia

 

Record del cinema italiano
allo Shanghai International Film Festival:
undici titoli selezionati e due film in concorso

Dal 13 al 21 giugno 2009 avrà luogo a Shanghai la 12ª edizione dello Shanghai International Film Festival, l’evento cinematografico più prestigioso dell’intero territorio asiatico. Per la sua unicità e per la doppia veste di Festival/Mercato lo Shanghai International Film Festival rappresenta ormai un appuntamento chiave per la film industry non solo asiatica. Particolarmente rilevante sarà la presenza italiana organizzata e coordinata da Cinecittà Luce – Filmitalia, in partnership con l’Istituto Nazionale per il Commercio Estero (ICE), e con il contributo del Ministero degli Affari Esteri.

Le selezioni italiane del Festival di Shanghai, organizzate a Roma da Cinecittà Luce – Filmitalia nello scorso febbraio, hanno portato a un totale di ben tredici titoli.

In Concorso ufficiale, al vaglio della Jin Jue Competition Jury presieduta dal regista Premio Oscar Danny Boyle, per la prima volta sono stati selezionati due titoli italiani: Si può fare di Giulio Manfredonia e La Strategia degli affetti di Dodo Fiori, quest’ultimo in anteprima mondiale.

La sezione Panorama – vetrina che rappresenta per il meglio del cinema europeo una preziosa e spesso unica occasione di esposizione al pubblico asiatico – saranno proiettati Galantuomini di Edoardo Winspeare, Un Giorno perfetto di Ferzan Ozpetek, Machan di Uberto Pasolini, Pranzo di Ferragosto di Gianni Di Gregorio, Puccini e la fanciulla di Paolo Benvenuti e Sono Viva di Dino e Filippo Gentili.

Altri cinque film saranno invece programmati nel Focus Italian Young Stars, uno “spotlight” speciale per far conoscere al pubblico cinese alcuni tra i nostri migliori giovani attori: Filippo Timi con I Demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo, Riccardo Scamarcio con Colpo d’occhio di Sergio Rubini, Alba Rohrwacher con Il Papà di Giovanna e Riprendimi, Carolina Crescentini con Parlami d’Amore. La crescita esponenziale di interesse per il cinema italiano che il SIFF dimostra da anni, sta trovando un riscontro deciso e convinto nelle scelte dei nostri produttori e distributori. Il mercato cinese non è più una “conquista impossibile”, come dimostra la distribuzione nelle sale cinesi del film Notturno Bus di Davide Marengo, presentato nella scorsa edizione del Festival di Shanghai.

La partecipazione italiana al Festival di Shanghai sarà ulteriormente arricchita dalla presenza di una delegazione artistica e tecnica che accompagnerà i film selezionati, coordinata e supportata da Cinecittà Luce – Filmitalia. Cinecittà Luce – Filmitalia, come nelle edizioni passate in partnership con l’ICE, sarà poi presente negli spazi del Film Market di Shanghai con uno stand italiano – punto di incontro strategico per gli operatori di settore presenti a Shanghai e per tutte le attività di promozione che si svolgeranno all’interno del mercato, a completamento di quelle organizzate nell’ambito del Festival.

 

Print Friendly

12 maggio 2009