La complessità del senso
20 11 2018

A Marco Bellocchio Leone d’Oro alla carriera


Il regista: «A 71 anni i premi fanno bene»


Marco Bellocchio
I pugni in tasca Nel nome del padre

Il Leone d’Oro dalla carriera della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31/8-10/9-2011) è stato attribuito al regista Marco Bellocchio su decisione del Cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta. La proposta del premio è venuta dal direttore della Mostra, Marco Müller. Nella motivazione si legge di Bellocchio: «Camminatore instancabile, traghettatore di idee, esploratore del confine instabile tra se stesso, il cinema e la storia». A Venezia, in occasione della consegna del Leone, verrà presentata la nuova versione di Nel nome del padre. Il regista l’ha realizzata utilizzando gli stessi materiali del film del 1971. «Fa pensare un po’ meno a Brecht e un po’ di più a Vigo», ha detto Bellocchio.

Print Friendly

8 maggio 2011