La complessità del senso
17 12 2017

Oscar 2018, I nove stranieri

The Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato i nove finalisti per la categoria Miglior Film Straniero:

A fantastic woman di Sebastián Lelio, Cile 
In the Fade di Fatih Akin, Germania
On body and soul di Ildikó Enyedi, Ungheria
Foxtrot di Samuel Maoz, Israele
The insult di Ziad Doueiri, Libano
Loveless di Andrey Zvyagintsev, Russia
Felicité di Alain Gomis, Senegal
The wound di John Trengove, Sudafrica
The square di Ruben Östlund, Svezia.

Il 23 gennaio 2018 verranno rese note le nomination finali. La cerimonia degli Oscar si terrà a Los Angeles il 4 marzo.

Il film A ciambra, di Jonas Carpignano, scelto dalla commissione dell’Anica a rappresentare l’Italia, non è entrato nella lista. 
A Ciambra ha ricevuto il premio Label Europa Cinema, nella Quinzaine des Réalisateurs, a Cannes 2017.


Il 14enne Pio Amato nel film di Jonas Carpignano

Con il film di Carpignano, si erano proposti per rappresentare l’Italia 14 titoli, distribuiti tra il 1° ottobre 2016 e il 30 settembre 2017:
Cuori puri di Roberto De Paolis, L’equilibrio di Vincenzo Marra, Una famiglia di Sebastiano Riso, Fortunata di Sergio Castellitto, Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, Ho amici in paradiso di Fabrizio Maria Cortese, L’ora legale di Salvatore Ficarra e Valentino Picone, L’ordine delle cose di Andrea Segre. Sicilian ghost story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, La tenerezza di Gianni Amelio, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni, La vita in comune di Edoardo Winspeare.

15 dicembre 2017