La complessità del senso
15 11 2018

Haneke: Idealismo pericoloso

 

cinema_michaelhaneke
Michael Haneke

 

Il regista austriaco Michael Haneke
(Funny games, La pianistaIl tempo dei lupi, Niente da nascondere)
ha parlato dei pericoli dell’idealismo
nella conferenza stampa per il suo film in bianco&nero
vincitore della Palma d’Oro a Cannes.

Das weisse band (Il nastro bianco)
è ambientato nella Germania pre-nazista.
In un villaggio protestante del Nord,
i componenti di un coro, bambini e adulti,
sembrano partecipare ad uno strano rituale.

Dice Haneke: «Se ai bambini si inculcano ideali assoluti
il rischio è la perdita di umanità
e si può arrivare fino al terrorismo.
I bambini del film applicano alla lettera gli ideali appresi.
Secondo loro, chi non condivide va punito.
Fascismo? Il mio film va oltre,
tratta del problema più generale dell’ideale deviato».

Print Friendly

30 ottobre 2009