La complessità del senso
19 08 2017

Locarno 2016, Crisi dei valori

festival_locarno16

 

Pardo d’Oro GODLESS opera prima
della regista bulgara Ralitza Petrova 
cinema_ralitzapetrova
«Penso che idee e contenuto
siano il vero intrattenimento»

Pardo d’onore ad Alejandro Jodorowsky

cinema_alejandrojodorowsky

Excellence Award a Bill Pullman

cinema_billpullman

 

Carlo Chatriam, Direttore artistico

Dedico a Michael Cimino e Abbas Kiarostami quest’edizione. Non solo come ringraziamento per le emozioni che hanno regalato al pubblico del Festival, ma anche perché rappresentano quel cinema che a Locarno è di casa. Cinema che legge la realtà e la trasfigura, cinema che non ha paura di pensarsi grande anche quando affronta storie che “piccole” non sono mai, cinema che usa tutta la scala di tonalità, dal campo largo al primissimo piano. Cinema che arriva come un soffio di vento e ti porta via con sé. […] È un programma che segna il ritorno allo spirito originario del Festival, quello che ha dato spazio alle cinematografie meno note e a registi emergenti, quello che ha fatto di Locarno un festival di avanguardia, politico e poetico, visionario e controcorrente. […] Il Concorso internazionale comprende 17 opere, tutte in prima mondiale. Di queste ben otto vedono la presenza di registe dietro la macchina da presa, se non siamo alla parità, poco ci manca. Siamo felici di accogliere artisti cari al festival (João Pedro Rodrigues, Tizza Covi e Rainer Frimmel, Matías Piñeiro, Yousry Nasrallah) e giovani registi che proprio qui sono stati lanciati (Mumenthaler, Tomita), ma anche di ospitare autori di cui abbiamo seguito con attenzione il percorso (Ropert, Jude, Schanelec, Azevedo Gomes) e altri che abbiamo scoperto nel corso della selezione (Matuszy?sk, Kristina Grozeva e Petar Valchanov, Bloch, Petrova, Suwichakornpong).

 

Concorso Internazionale

In rosso i premi

Giuria

Presidente: Arturo Ripstein, regista (Messico)
Kate Moran, attrice (Francia/Stati Uniti)
Ra Pitts, regista (Iran)
Rodrigo Teixeira, produttore (Brasile)
Wang Bing, regista (Cina)

 
AL MA’ WAL KHODRA WAL WAJH EL HASSAN (Brooks, Meadows and Lovely Faces) di Yousry Nasrallah – Egitto
con Laila Eloui, Mena Shalaby, Bassem Samra, Ahmed Daoud, Sabrine, Alaa Zenhom, Mohamed Sharnouby, Lama Kotkot, Enaam Saloussa, Mohamed Farag, Zeina Mansour, Mohamed Aly Rizk 
 
BANGKOK NITES di Katsuya Tomita – Giappone/Francia/Tailandia/Laos
con Subenja Pongkorn, Sunun Phuwiset, Chutlpha Promplang, Tanyarat Kongphu, Sarinya Yongsawat, Hitoshi Ito, Yohta Kawase
 
CORRESPONDÊNCIAS di Rita Azevedo Gomes –  Portogallo
con Eva Truffaut, Pierre Léon, Rita Durão, Anna Leppänen, Luís Miguel Cintra
 
DAO KHANONG (By the Time It Gets Dark) di Anocha Suwichakornpong – Tailandia/Paesi Bassi/Francia/Qatar
con Arak Amornsupasiri, Atchara Suwan, Visra Vichit-Vadakan, Inthira Charoenpura, Rassami Paoluengtong, Penpak Sirikul, Apinya Sakuljaroensuk, Waywiree Ittianunkul, Natdanai Wangsiripaisarn
 
DER TRAUMHAFTE WEG di Angela Schanelec – Germania
con Miriam Jakob, Thorbjörn Björnsson, Maren Eggert, Philip Hayes, Anaïa Zapp
 
GODLESS di Ralitza Petrova – Bulgaria/Danimarca/Francia  Pardo d’Oro
con Irena Ivanova (Migliore attrice), Ivan Nalbantov, Ventzislav Konstantinov, Alexandr Triffonov, Dimitar Petkov
 
HERMIA & HELENA di Matías Piñeiro – Stati Uniti/Argentina
con Agustina Muñoz, María Villar, Mati Diop, Julian Larquier, Keith Poulson, Dan Sallitt, Laura Paredes, Dustin Defa, Gabi Saidón, Romina Paula, Pablo Sigal, Kyle Molzan, Ryan Miyake, Oscar Williams 

INIMI CICATRIZATE (Scarred Hearts) di Radu Jude – Romania/Germania Premio speciale della Giuria
con Lucian Teodor Rus, Ivana Mladenovic, Ilinca Harnut, Serban Pavlu, Marian Olteanu, Alexandru Dabija, Dana Voicu, Adina Cristescu, Sarra Tsorakidis, Larisa Crun?eanu, Marius Damian, Bogdan Cotlet, Gabriel Spahiu, Alexandru Bogdan

 
JEUNESSE di Julien Samani – Francia/Portogallo
con Kevin Azaïs, Samir Guesmi, Jean-François Stévenin
 
KAZE NI NURETA ONNA (Wet Woman in the Wind) di Akihiko Shiota – Giappone
con Yuki Mamiya, Tasuku Nagaoka, Ryushin Tei, Takahiro Kato, Michiko Suzuki, Hitomi Nakatani
 
LA IDEA DE UN LAGO di Milagros Mumenthaler – Svizzera/Argentina/Qatar
con Carla Crespo, Rosario Bléfari, Malena Moiron
 
LA PRUNELLE DE MES YEUX di Axelle Ropert – Francia
con Mélanie Bernier, Bastien Bouillon, Antonin Fresson, Chloé Astor, Swann Arlaud, Serge Bozon
 
MARIJA di Michael Koch – Germania/Svizzera
con Margarita Breitkreiz, Georg Friedrich, Olga Dinnikova, Sahin Eryilmaz
 
MISTER UNIVERSO di Tizza Covi, Rainer Frimmel – Austria/Italia Menzione Speciale
con Tairo Caroli, Wendy Weber, Arthur Robin, Lilly Robin 
 
O ORNITÓLOGO di João Pedro Rodrigues – Portogallo/Francia/Brasile Migliore regia
con Paul Hamy, Xelo Cagiao, Wen Han, Chan Sua Lin
 
OSTATNIA RODZINA (The Last Family) di Jan P. Matuszy?ski – Polonia
con Andrzej Seweryn (Migliore attore), Dawid Ogrodnik, Aleksandra Konieczna, Andrzej Chyra
 
SLAVA (Glory) di Kristina Grozeva, Petar Valchanov – Bulgaria/Grecia
con Stefan Denolyubov, Margita Gosheva

____________________________________

 

Qui tutto il programma e tutti i premi del festival

Tra i premiati:

The Challenge di Yury Ancarani, Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente
Valparaiso di Carlo Sironi, Premio Film und Video Untertitelung, Pardi di Domani – Concorso Internazionale.

Print Friendly

13 agosto 2016