La complessità del senso
18 12 2017

Genova Film Festival

 

festival_genova09

 
Tendenze del corto italiano
e
finestra sul cinema internazionale

Genova, 29 giugno – 5 luglio

Dodicesima edizione del Genova Film Festival 
dal 1998 per ogni edizione 130 film in programmazione
15.000 presenze di pubblico e 500 film che da tutta Italia partecipano alla selezione dei concorsi
20 ore di proiezione continuative al giorno e 140 ore di programmazione complessive.

 

Il GENOVA FILM FESTIVAL, con il Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari, e con  le diverse sezioni collaterali  rassegne, approfondimenti, incontri, seminari, workshop – promuove e sostiene la produzione italiana di giovani o nuovi autori di tutta Italia e si propone come un vero osservatorio sulle tendenze del cinema italiano. A conferma del crescente interesse nei confronti del formato breve c’è da sottolineare la presenza nei film giunti per la selezione di molti nomi e volti noti del cinema e della televisione come Stefania Sandrelli, Gian Marco Tognazzi, Ricky Tognazzi, Carlo delle Piane, Paolo Sassanelli, Cecilia Dazzi, Michela Cescon, Remo Remotti e Salvatore Cantalupo.

 

Nella dodicesima edizione del GENOVA FILM FESTIVAL sono stati selezionati 26 corti e documentari su circa 500 film provenienti da tutta Italia che hanno partecipano alla selezione del Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari dedicato ai talenti emergenti del nostro cinema diventato nel corso degli anni un importante osservatorio sulle nuove tendenze  e momento di incontro e confronto tra registi e pubblico.

 

Fra i giurati di questa edizione il cantautore Francesco Baccini, il regista Daniele Gaglianone e l’attrice Lisa Galantini.

Oltre ai Premi “Miglior opera di fiction”, “Miglior documentario” e “Miglior Colonna sonora” il Concorso Nazionale per Cortometraggi  del GENOVA FILM FESTIVAL attribuisce il Premio della Critica e il “Premio del Pubblico – Provincia di Genova”.

Alla giuria del Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari hanno partecipato negli anni tanti importanti professionisti del cinema e della televisione come Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, Anna Bonaiuto, Marcello Cesena, Davide Ferrario, Giuseppe Battiston, Alba Rohrwacher, Enrico Ghezzi, Lina Wertmüller.

 

Le sezioni del 12° GENOVA FILM FESTIVAL:

 

L’Omaggio a Vittorio Gassman, presentato dal critico Claudio G. Fava, apre il Festival il 29 giugno con la proiezione della versione restaurata de Il Mattatore di Dino Risi.

Dall’anno successivo alla scomparsa di Vittorio Gassman, in accordo con la sua famiglia, il GENOVA FILM FESTIVAL  ha istituito un omaggio stabile dedicato al grande attore nato a Genova. La rassegna-studio, che ogni anno guarda alla lunga carriera cinematografica dell’attore mettendone a fuoco una parte specifica, ha già coinvolto grandi personalità dello spettacolo come i registi Mario Monicelli, Dino Risi e Luciano Lucignani e attori come Paola Gassman e Ugo Pagliai. 

 

In collaborazione con il Goethe-Institut Genua il Festival dedicherà la sezione ABCinema ad un giovane e brillante regista tedesco che nell’ultima stagione cinematografica ha scosso e stupito le platee di tutta Europa con il film Die Welle (L’onda)Dennis Gansel. Gansel incontrerà il pubblico del Festival per parlare della sua idea di cinema il 30 giugno; l’incontro sarà accompagnato da una retrospettiva dei suoi lavori: dai primi cortometraggi girati mentre frequentava la prestigiosa scuola di Cinema di Monaco fino all’apprezzatissimo NaPolA (I ragazzi del Reich) e a Die Welle; ideale dittico in cui il regista si interroga sui crimini nazisti e sulla genesi dei regimi totalitari. Questa è la prima rassegna dedicata al cinema di Dennis Gansel che viene organizzata in Italia.

 

Tra gli appuntamenti di questo 2009 da segnalare la sezione Oltre il Confine, una finestra aperta sul cinema internazionale che quest’anno presenta una rassegna dedicata al Cinema prodotto nei Paesi Baschi. Un ritratto straordinariamente complesso della cultura e della creatività di questa regione che sarà presentato il 1 luglio.

 

Genova per noi: un omaggio ai trent’anni della sede Rai regionale con una rassegna retrospettiva delle migliori produzioni realizzate quando ancora era attivo il centro di produzione regionale. La rassegna comprenderà una selezione antologica di prodotti televisivi firmati da professionisti come Arnaldo Bagnasco, Oreste De Fornari, Enrico Ghezzi, Marco Giusti, Marco Sciaccaluga e Renzo Trotta che incontreranno il pubblico nella serata del 2 luglio.


La sezione Ingrandimenti curata dal critico e autore televisivo Oreste De Fornari, che ogni anno mette a fuoco un insolito protagonista del nostro cinema, sarà dedicata al regista Pappi Corsicato, protagonista originale e fantasmagorico della cosiddetta rinascita del cinema napoletano. Il festival ripercorrerà la carriera di Corsicato attraverso i suoi film da Libera ai Buchi neri fino all’ultima fatica: Il seme della discordia. Pappi Corsicato incontra il pubblico nella serata del 3 luglio.

 

Il 4 luglio il Festival dedicherà un omaggio al cantautore genovese Francesco Baccini che dopo anni di successo nella musica approda al cinema come attore. Francesco Baccini, che farà parte della giuria del Concorso Nazionale del GENOVA FILM FESTIVAL, presenterà Zoè di Beppe Varlotta e Nerofuori di Davide Bini ed Emanuela Mascherini di cui è protagonista.

 

Tra gli altri appuntamenti, il 4 luglio il regista Daniele Gaglianone presenterà il documentario ambientato in Bosnia-Erzegovina  Rata ne?e biti (Non ci sarà la guerra), vincitore del David di Donatello.

 

La sezione Percorsi di stile, dedicata ad esordienti di talento, ospita come protagonista Alina Marazzi, regista originale e sensibile, che si è prepotentemente segnalata alla critica e al pubblico con il film Un’ora sola ti vorrei, confermando il suo talento con il lungometraggio d’esordio Vogliamo anche le rose. Alina Marazzi incontra il pubblico il 5 luglio.

 

Il GENOVA FILM FESTIVAL è organizzato dall’Associazione Culturale Daunbailò, una realtà che dal 1997 organizza eventi cinematografici e si occupa di formazione nel settore. Ha fondato e gestisce l’Archivio del Genova Film Festival, mediateca di documentazione cinematografica che conserva a Palazzo Ducale circa 5000 opere, raccolte in 13 anni di attività e programmate in Italia e all’estero. L’Associazione Culturale Daunbailò è anche impegnata nella realizzazione dei Festival X_Science: Cinema tra Scienza e Fantascienza e FIDRA, Festival Internazionale del Reportage Ambientale, la cui prossima edizione si terrà alla fine di Luglio nella cittadina  di Arenzano, Liguria.

Il FESTIVAL è sostenuto da Regione Liguria, Provincia di Genova, Comune di Genova, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Goethe-Institut Genua e Fondazione CRT e conta sulla collaborazione di Governo dei Paesi Baschi, Filmoteca Vasca, Kodak, Augustuscolor, Documentary in Europe, Rai – Sede Regionale per la Liguria, Fondazione Genova-Liguria Film Commission, Mediateca Regionale Ligure, Casa editrice Le Mani, Casa della Musica, Rat Pack Filmproduktion, Rodeo Drive, Medusa, Bim, Mikado, Mir Cinematografica.

 

 

Multisala Sivori – Salita Santa Caterina, 12 – Genova – Ingresso libero

 

Aggiornamenti sulla programmazione e sui luoghi del Festival su www.genovafilmfestival.it e www.genovafilmfestival.org

 

Print Friendly

15 giugno 2009