La complessità del senso
18 11 2018

Il vero jazz, che sarà mai?

Un jazzista non vi dirà: io faccio il vero jazz       
                                       
Oh, i grandi concerti di jazz! Chi li ascolta e anche chi li organizza tende a ritenersi vero intenditore. Ma se vi invitano ad un concerto di “vero” jazz, diffidate. Il “vero” jazz non esiste. Un conto è dire «mi piace questo jazz», altro conto è dire «questo è vero jazz». Negli anni ’30, il critico francese Hugues Panassié volle prescrivere come vero jazz il jazz tradizionale e, di conseguenza, il New Orleans Revival. Il concetto è ancora oggi duro a morire. Il jazz, intanto, ha avuto i suoi sviluppi, in una prospettiva non lineare. Un jazzista, comunque, non vi dirà mai: «io faccio il vero jazz».

 


Franco Pecori Il vero jazz, che sarà mai? Rai Televideo 25 maggio 2001


 

Che cos’è il jazz

Print Friendly

25 maggio 2001