La complessità del senso
26 06 2022

Adorazione

Adoration
Regia Fabrice du Welz, 2019
Sceneggiatura Fabrice du Welz, Romain Protat, Vincent Tavier
Fotografia Manuel Dacosse
Attori Thomas Gioria, Fantine Harduin, Benoît Poelvoorde, Laurent Lucas.

Mentre a Cannes Cronenberg (Crimes Of The Future) gioca col Desiderio la partita del diavolo (Bergman si rigira) – senza avversario giacché l’orrore cinico del futuro è indissociabile -, Paul (Thomas Gioria), adolescente nel bosco, adora il mondo così come gli si presenta, ormai dal 2019 (Locarno e Roma Alice). Il ragazzo vive sul filo della tenerezza, per la mamma infermiera e per il fringuello che salva, per Gloria (Fantine Harduin) che ha bisogno di cure nella clinica (psichiatrica). Ma tenerezza è parola inadeguata, a confronto con adorazione, termine che dal titolo entrando nel film lotta con un’espansione di senso sorprendendo la nostra sensibilità ben oltre il montaggio. “No, lasciatemi! Non voglio morire!”: il grido della ragazza squarcia il film e Paul non ci mette molto a intuire la chiave dei misteri in cui la vita lo immerge. È citato Simenon, ma è altro il mistero qui.  L’intento dell’autore, il belga Fabrice du Welz, è trasparente: andare con la cinepresa al di là della cinepresa, per fissare in un “luogo” della rappresentazione il fenomeno individuale che si fa interattivo e tende a trasgredire i limiti del comportamento per oltrepassare il senso del rapporto. Rapporto di due adolescenti, non a caso: progettualità non nascosta e fatta sostanza. Realtà parallela è nella mente di Gloria. Il “mistero” è nel cinema che se ne occupa. C’è un incidente, i due ragazzi fuggono nel bosco, la ricchezza del film è di non determinare le conseguenze (drammatiche), tenendo invece uniti i destini di Paul e Gloria su di un piano altro. L’obbiettivo è in adorazione. Andranno in Bretagna, dal nonno della ragazza. Il viaggio è lungo ma l’avventura non riesce a prevalere. Non uccidere, vivere la follia. “Non mi deluderai mai? No. Allora ti amerò per sempre”. [In concorso a Locarno 2019 e a Roma Alice 2019]

Franco Pecori

 

 

Print Friendly, PDF & Email

19 Maggio 2022