La complessità del senso
17 11 2017

L’uomo senza passato

film_luomosenzapassato.jpg

Mies Vailla Menneisyytta 

Regia Aki Kaurismäki, 2002
Sceneggiatura Aki Kaurismäki
Fotografia Timo Salminen

Attori Sakari Kuosmanen, Juhani Niemelä, Kati Outinen, Kaija Pakarinen, Markku Peltola.


Si è parlato di Neoralismo, di “Ladri di biciclette”, di Brecht, di Fassbinder, ma quella del finlandese Kaurismaki è una “poesia” che vuole restare discreta. La critica al mondo “disumano” è talmente gelida da non permettere un risvolto alternativo. Non per niente, il protagonista preferisce, alla fine, tornare e restare nel recinto dei diseredati. Lo stile si propone legittimamente come “diverso” e attrae la curiosità “colta” di chi non ama il rischio dei sentimenti espliciti. In questo senso, Kaurismaki è il massimo e va visto.

Franco Pecori

Print Friendly

6 dicembre 2002