La complessità del senso
25 09 2017

Alvin Superstar 2

film_alvinsuperstar2Alvin and the Chipmunks: The Squeakquel
Betty Thomas, 2010
Fotografia Anthony B. Richmond
Jason Lee, David Cross, Zachary Levi, Bridgit Mendler, Kevin G. Schmidt, Brando Eaton, Kathryn Joosten, Charice Pempengco, Aimee Carrero, Anjelah N. Johnson, Skoti Collins, Lauren Cornell.

La preside della scuola ha tutti i loro CD. Utilizzerà l’eccezionale attrattiva di Alvin, Simon e Theodore sui ragazzi per vincere il concorso musicale e incassare i soldi che serviranno a rifinanziare il corso di musica. Lo scopo è ottimo, Alvin Superstar è l’ideale per realizzarlo. Sì, lo scoiattolo e i suoi due fratelli sono tornati e vanno a scuola. Niente paura, la musica è sempre la stessa e c’è da divertirsi. La situazione è facile, ai Chipmunks, scoiattolini a immagine dell’Uomo (ma sono veri o di peluche?) capita tutto ciò che capita ai ragazzi: ambizioni, invidie, rivalità, amori, competizioni. Giocano perfino a football. La cosa strana è che, minuscoli come sono, riescono a fare tutto come fossero veri ragazzi. La dismisura è il lato più sfizioso. Con la loro dinamicità risultano fatalmente vincenti, una manna per le frustrazioni di tutti, piccini e grandi. I Chipmunks non cambiano, sono gli stessi della prima puntata (diciamo puntata perché vengono dalla serie televisiva animata creata da Ross Bagdasarian) e sono intenzionati a non deludere i loro ammiratori. In più ci sono tre scoiattoline, le Chipettes. Il malvagio impresario di Alvin gliele vorrebbe mettere contro quando realizza che i Chipmunks hanno capito di che pasta è fatto, ma le “ragazze” (si fa per dire), brave a cantare e ancheggiare come vere soubrettes, si lasceranno attrarre dall’irresistibile terzetto. Il pubblico americano ha già mostrato di gradire molto sia il comportamento degli scoiattoli canterini sia lo speciale suono pop delle loro voci, ottenuto con un semplice trucco di missaggio.

Franco Pecori

Print Friendly

29 gennaio 2010