La complessità del senso
25 11 2020

Ora Vedo Ora Sento Ora Parlo

Esce il 25 novembre su tutti i canali ufficiali e le piattaforme digitali 
in concomitanza con la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne 
il nuovo duetto del trio italiano di soprano
Appassionante

ORA VEDO ORA SENTO ORA PARLO
Partecipazione straordinaria del violinista
armeno-libanese Ara Malikian

Il singolo, prodotto da Overlook Italiae Digital Records, è un manifesto contro ogni forma di violenza, sulle donne e non solo, da cui proseguirà la campagna di sensibilizzazione internazionale #OraVedoOraSentoOraParlo, ideata da Shirley Estigarribia e promossa da Overlook Italia.

Il brano, scritto e composto da Mauro Borzellino, affronta la delicata e importante tematica in modo anticonvenzionale, invitando a rompere il silenzio assordante che troppo spesso si cela dietro le tragiche storie di violenza. La melodia, in un giusto equilibrio tra classico, epico e rock, si ripete incessante e invariata, l’incedere ritmico dell’ “ostinato” è intervallato da enfatici e coraggiosi assoli di violino.

Giorgia Villa: “La campagna Ora vedo Ora sento Ora parlo rappresenta la nostra lotta tradotta in iniziativa, l’azione è il luogo dove tutto può avere inizio”.

Mara Tanchis: “È inaccettabile che la nostra civiltà si trovi ancora a combattere contro la violenza in tutte le sue forme e a lottare per ottenere diritti fondamentali con continue campagne di sensibilizzazione. Più che chiamarla ‘lotta’ a noi piace chiamarla ‘denuncia’. 

Stefania Francabandiera: Abbiamo deciso di lavorare per questa importantissima campagna perché vogliamo dare voce a tutte quelle persone che si sentono inascoltate, che sono state abbandonate, ignorate, lasciate sole. Vogliamo rompere il silenzio e gridare ad alta voce a tutto il mondo: ‘Basta!’. E vogliamo farlo con l’unico strumento che possediamo che è la nostra musica. Non siete sole”.

Ara Malikian: “Ora vedo Ora sento Ora parlo è il racconto di una donna che ha il potere di badare sé stessa, proprio come accade nella vita, e se ha dei problemi si alza e li affronta. Il suono del violino non è inserito come uno strumento all’interno del complesso di una canzone, piuttosto è una quarta voce, che si unisce a quelle di Appassionante per creare un brano profondo e capace di parlare a tutti. Abbiamo bisogno di musica, arte e cultura in tutta la società perché ci rende esseri sensibili e ci insegna a rispettare altri punti di vista.

Print Friendly, PDF & Email

19 novembre 2020