La complessità del senso
22 09 2017

Valentin

film_valentin.jpgValentin

Alejandro Agresti, 2004

Rodrigo Noya, Jean Pierre Noher, Carmen Maura, Julieta Cardinali, Alejandro Agresti.

 

Valentin è un bambino triste, ma con una grande energia che lo salva. Lasciato solo da madre e padre, vive con la nonna. Agresti attinge alla propria esperienza, anche di cittadino, raccontando la storia di Valentin e l’Argentina degli anni ’60. Tenero e spiritoso, il bambino ci fa pensare a De Sica. Valentin “perfora” con sensibile intelligenza le piccole-grandi contraddizioni quotidiane, facendosi ad ogni tratto un po’ adulto e ritornando in sé, con una straordinaria umanità. Il doppiaggio, un po’ sopra tono, lo penalizza, ma la discrezione della regia vince.

 

Franco Pecori

Print Friendly

16 aprile 2004