La complessità del senso
23 11 2017

Reinas – Il matrimonio che mancava

film_reinas.jpgReinas

Manuel Gomez Pereira, 2005

Carmen Maura, Marisa Paredes, Veronica Forqué, Mercedes Sampietro, Betiana Blum, Raul Garcia, Daniel Hendler, Unax Ugalde, Gustavo Salmeron, Hugo Silva, Raul Jimenez, Lluis Homar.

 

«Come cambia il mondo», dicevano i nonni. Cambia in fretta. Tempestivo, così definisce il film il regista spagnolo. La legge sul matrimonio tra omosessuali è stata approvata in Spagna il 30 giugno 2005. «La disciplina del matrimonio nel diritto civile contemporaneo ha riflesso i modelli e i valori dominanti nelle società europee occidentali», recitava il Progetto di legge, il 21 gennaio 2005. E Reinas è la storia di cinque “regine”, madri impegnate nei preparativi di nozze dei loro figli maschi, omosessuali. Il tema è esplicito, ma il film di Gomez Pereira non risulta opportunistico. La commedia, divertente, mantiene l’obbiettivo puntato soprattutto sui personaggi femminili, le cui storie rappresentano bene un ventaglio di situazioni tipiche del mondo attuale. Fredda e lucida, la regìa non perde di vista il disegno, lasciandosi andare solo a tratti a qualche tentazione macchiettistica. Le cinque attrici danno ai loro ruoli un’apprezzabile sostanza umana. Ironica e simpatica la Paredes, nel tira-e-molla col suo giardiniere (Homar). La loro storia, “antica” e non tradizionale, è il raccordo più riflessivo nel complesso tessuto corale.

 

Franco Pecori

Print Friendly

23 dicembre 2005