La complessità del senso
17 11 2018

Munzi: Studio la realtà sociale

 

dicono_francescomunziok.jpg

«Dicono che l’ “opera seconda” non bisognerebbe farla, dopo il primo film si dovrebbe fare direttamente il terzo…».
Francesco Munzi, il regista romano autore che nel 2004 ha esordito con l’apprezzato Saimir, scherza al ritorno da Cannes, dove il suo secondo film, Il resto della notte, ha partecipato nella sezione Quinzaine des réalizateurs.

Munzi sente la responsabilità di dover confermare le sue buone “promesse” presso il pubblico delle sale, ora che Il resto della notte è uscito nel normale circuito. E ci tiene a precisare di aver fatto un accurato e lungo lavoro di “indagine” sulla realtà sociale che poi ha cercato di raccontare. «In Saimir erano gli albanesi – dice – e qui sono i romeni. Cerco di conoscere da vicino luoghi e persone di un mondo che oggi vive nell’incertezza».

dicono_videocamera2.jpg

guarda il video dell’intervista
a Francesco Munzi
di Francesco Gatti per Rainews24

Print Friendly

12 giugno 2008