La complessità del senso
18 10 2017

The Nice Guys

nice_new_28X40The Nice Guys
Regia Shane Black, 2016
Sceneggiatura Anthony Bagarozzi, Shane Black
Fotografia Philippe Rousselot
Attori Ryan Gosling, Russell Crowe, Matt Bomer, Kim Basinger, Ty Simpkins, Yaya DaCosta, Margaret Qualley, Yvonne Zima, Rachele Brooke Smith, Lexi Johnson, Jack Kilmer, Maddie Compton, Christian Noble, Milo Wesley, Gary Wolf, Angourie Rice.

Si fa presto a dire porno.. E’ vero che si comincia con la morte di Misty Mountains (Murielle Telio), una pornostar schiantatasi con la sua auto giù da una collina. Ma non è una morte casuale. Siamo nella Los Angeles degli anni ’70, metropoli e mondo sregolato e costretto, dove non solo la violenza assassina e organizzata ma la droga e l’inquinamento atmosferico si combattono con la violenza della legge, organizzata con altrettale e sotterranea precisione. Cose un po’ risapute, ma ancora buone per un richiamo di genere in chiave quasi parodistica e comunque di thriller/commedia/poliziesco, la cui ricetta è palesemente basata sul doppio mistero: la coppia stessa di investigatori scoppiati (ma non troppo), la cui efficacia è appunto misteriosa – Ryan Gosling il privato è Holland, Russell Crowe il tarchiato è Jackson – e l’oggetto dell’investigazione, una tal ragazza Amelia (Margaret Qualley), inseguita da certi intenzionati malissimo, probabilmente gli stessi che hanno pensato di sistemare Misty. Bisognerà attendere l’irruzione in scena della responsabile di Giustizia Judith Kutner (Kim Basinger), donna di potere, per capire qualcosa di più e forse di nemmeno tanto inaspettato. Di sicuro, i nostri due eroi, pur bravissimi a rischiare continuamente la vita senza morire, starebbero ancora annaspando senza l’aiuto dell’arguta e sveglissima figliola di Holland, Holly (Angourie Rice). Fuori dal contesto quasi comico, l’argomento sarebbe molto serio, ma il film è talmente “divertente”, pieno di sequenze irresistibili e dinamiche, che rischia di risultare perfino pretestuoso rispetto al più che legittimo interrogativo sul valore della vita di Amelia. Porselo non sarà comunque male. [Cannes 2016, Fuori Concorso]

Franco Pecori

 

Print Friendly

1 giugno 2016