La complessità del senso
22 09 2017

Alfie

film_alfie.jpgAlfie

Charles Shyer, 2005

Jude Law, Marisa Tomei, Nia Long, Susan Sarandon, Jane Krakowski, Sienna Miller, Omar Epps.

 

Salto di generazione. Michael Caine, l’Alfie del 1966, incarnava un donnaiolo inglese, molto “esistenzialista” e molto diverso dai giovanotti del suo tempo. Tanto che fece epoca. Quell’uomo “vissuto”, non proprio bello, ma affascinante a suo modo, è ora un autista di lusso, fresco di dopobarba. Adesso è l’epoca che fabbrica lui. Lui se n’è andato a New York, a Manhattan ovviamente. Esibisce la limousine e fa fuori le donne una ad una, chiamandoci a testimoni del nulla, un po’ spavaldo e un po’ vigliacchetto. Perfetto.

 

Franco Pecori

Print Friendly

4 marzo 2005