La complessità del senso
22 09 2017

A casa con i tuoi

film_acasaconituoi.jpgFailure to Launch

Tom Dey, 2006

Matthew McConaughey, Sarah Jessica Parker, Zooey Deschanel,

Justin Bartha, Bradley Cooper, Terry Bradshaw, Kathy Bates.

 

Vizi di una società ricca? Il fenomeno dei trentenni che si attardano a vivere con i genitori è dilagante nei Paesi più “sviluppati”. Lo dimostra il successo di questa commedia negli Usa. Vi si racconta della “nuova professione” che l’intraprendente Paula/Parker ha pensato di mettere in atto: dietro compenso dei genitori interessati a liberarsi del beato “pensionante”, si fingerà attratta dal giovane, fino a convincerlo ad uscire di casa. L’impostazione “sociologica” della sceneggiatura è chiarita nei dettagli. Niente resta nel vago. Le figure dei genitori, degli amici d’infanzia del vitellone Tripp/McConaughey, dell’amica nevrotica di Paula (Kit/Deschanel) sono studiate alla perfezione. E soprattutto è rappresentata con efficacia l’ossessione della “naturalezza”, secondo cui ciascuno deve vivere il proprio ruolo. Ovvio pensare che, alla fine, il meccanismo perverso sarà aggiustato dall’intervento (inaspettato?) dell’amore “vero”. E Tripp potrà riappacificarsi perfino con la Natura, dialogando beatamente con i delfini, in un bagno ristoratore. Via da casa, si capisce.

 

Franco Pecori

Print Friendly

31 marzo 2006