La complessità del senso
22 08 2018

Scrivere per molti, per chi?

filosofia_scrivereperchi.jpg Alla Fiera del Libro

Parlare di libri è più difficile che scrivere libri. Risulta dai dibattiti e dalle interviste, che in occasioni come quella della Fiera di Torino, finiscono per poggiare, più o meno implicitamente, sull’insidioso – e falso – tema di fondo: scrivere per molti o per pochi? Di libri se ne scrivono molti e di tutti i colori, è vero. Ma non abbiamo ancora sentito un autore affermare la necessità della scrittura, indipendentemente dal target. Intendiamo che un testo, per esistere davvero, ha da tenersi in sé, nella sua necessaria coerenza. Necessità misurabile come? misurabile da sé, dal testo nel suo contesto, durante il tempo, nella storia.



Franco Pecori Scrivere per molti ma per chi? Rai Televideo, 16 maggio 2003


Print Friendly

16 maggio 2003