La complessità del senso
19 09 2017

Mr. Bean’s holiday

film_mrbeansholiday.jpgMr. Bean’s holiday
Steve Bendelack, 2007
Rowan Atkinson, Emma de Caunes, Willem Dafoe, Max Baldry, Jean Rochefort, Karel Roden, Pierre-Benoist Varoclier.

Mr. Bean l’inetto. Vengono in mente Jerry Lewis e Jacques Tati, con Chaplin sullo sfondo – se non altro per via dello spirito inglese. Atkinson, comico “muto”, qualche mugugno, un sorriso, una smorfia, un accenno alla richiesta di comprensione per i continui “errori” dovuti all’inettitudine, all’incapacità di vivere nel contesto adeguandosi alle regole di comportamento, mette in comica mostra il dramma di un uomo che non riesce a staccarsi da un certo suo perenne soliloquio interiore. Lui, l’inglese, si aggira per il mondo perseguendo certi suoi obbiettivi, tagliando diritto senza badare alle “catastrofi” che può procurare o che gli possono cadere addosso. Chiede simpatia, ma ottiene solo stupore.  Ma una certa sua ingenuità produce senso di critica del mondo circostante e, se non fa bene a Mr. Bean in persona, diverte con intelligenza grandi e piccini. Questa volta l’inetto vince il premio della lotteria parrocchiale, consistente in una videocamera e in un viaggio a Cannes. Ovviamente, Mr. Bean è del tutto sprovvisto di nozioni video. La piccola camera digitale “documenterà” così le incredibili avventure in treno, al ristorante, in strada e, infine, al festival del cinema, dove lo strano vacanziere si ritrova per caso. A questo punto, il regista si rivolge esplicitamente ai cinefili. Sul grande schermo di Cannes è in programma il film di un americano, Carson Clay, proprio il padre del ragazzino che incidentalmente era rimasto intrappolato nel treno con Mr. Bean. Il film in proiezione è un ridicolo e pretenzioso poliziesco, che sfida la pazienza del pubblico. Ma come per incanto, ecco le riprese della piccola videocamera si sovrappongono alla proiezione, mandando in delirio gli spettatori. Voi vi aspetterete che l’inetto inglese goda del trionfo inatteso. No. Lui ha solo un desiderio da soddisfare, lo stesso col quale è partito dalla piovigginosa Inghilterra: raggiungere la spiaggia e godersi il mare!

Franco Pecori

 

Video dell’intervista a Rowan Atkinson
di Francesco Gatti su Rainews24

Print Friendly

6 aprile 2007